Atti Convegno Avioturismo Visualizza ingrandito

Atti Convegno Avioturismo

Nuovo prodotto

Gli atti del Convegno tenuto a Roma il 21 marzo 2009 promosso da Avioportolano Italia con il Patrocinio del Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo della Presidenza del Consiglio.

Avioportolano Italia presenta qui per la prima volta dati inediti e un’analisi dell’evoluzione della geografia delle aviosuperfici private per il diporto aereo dal 1987 al 2007.

Maggiori dettagli

12,00 € tasse incl.

Dettagli

In Italia si contano 50 aeroporti e 497 piste di volo private aperte al traffico aereo turistico da diporto cresciute, dal 1987, del 1700% che costituiscono l’ossatura di una vasta rete di piccoli scali aerei.

La flotta europea dei piccoli aerei da turismo supera le centomila unità ed è un mercato importante, ricco, che si muove con facilità e velocemente. Tuttavia l’Italia resta fuori dai principali flussi europei di traffico aereo da diporto.

Perchè? Come valorizzare il ruolo dei piccoli aeroporti e delle piste private per lo sviluppo del turismo e del territorio?

La risposta è negli atti del Convegno tenuto a Roma il 21 marzo 2009 promosso da Avioportolano Italia con il Patrocinio del Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo della Presidenza del Consiglio.

Avioportolano Italia presenta qui per la prima volta dati inediti e un’analisi dell’evoluzione della geografia delle aviosuperfici private per il diporto aereo dal 1987 al 2007.

Avanza inoltre una proposta: unire in rete le aviosuperfici private e i piccoli aeroporti con la qualifica di “Scali Avioturistici” a servizio del territorio in un quadro legislativo che ne disciplini le caratteristiche e l’utilizzo.

L’obiettivo è fare dell’Italia un polo di attrazione su scala europea per il turismo aereo.

Il “Progetto Avioturismo Italia”, i cui contenuti sono qui illustrati, è il programma che Avioportolano Italia propone agli operatori economici e alle istituzioni per concretizzare questa idea.